Idee per ferie estive da single?

Il caldo di domenica, la mia pressione cronicamente bassa e un problema di aritmia cardiaca, mi hanno fatto pensare: cazzo faccio questa estate?
Da quando sono separato le ferie estive sono più che altro un problema da risolvere. Non che prima fossero una figata, ma almeno erano… senza libertà di scelta (discorso da babbei, lo so, ma per molti è così: basti pensare al gran numero di persone che ,sotto sotto, “amavano” la quarantena).

Ebbene, sono libero ma soprattutto quest’anno il caldo mi fa sentire particolarmente male.
Che faccio?
Ho notato che nelle ferie in solitaria è necessario avere qualcosa da fare: oziare all’ombra di un albero in una località di mare tra una granita e un aperitivo può andare se si è in compagnia, ma da soli ci si sente dei cretini. E’ necessario girare per visitare borghi o città, oppure fare trekking, ecc.
Insomma: se non si ha da aspettare per ore una donna in bagno, se non si ha da mettere su kg alle continue abbuffate coi suoceri, se la noia di un pomeriggio sotto le frasche non è resa piacevole dall’idea che siamo svicolati per salvarci dalla “grigliata umana” in spiaggia, allora è necessario avere qualcosa da fare per sé stessi, per il proprio piacere personale.
E a me cosa piace?

A me piace stare all’aria aperta ma l’unico “condizionatore globale” si trova in montagna, a non meno di 1500 metri di quota, meglio 2000.
Gli altri anni ci sono andato e ho fatto dei percorsi di più giorni dormendo in tenda per non avere sbattimenti e ansie da prenotazioni nei rifugi, ma questa formula è abbastanza pesante sia fisicamente (zaino con attrezzatura da campeggio) che psicologicamente (lavarsi in qualche modo nei ruscelli, per più giorni, non è il massimo) e quest’anno non me la sento, probabilmente anche perché l’ho già sperimentata abbondantemente in primavera.
Ho già provato anche a stare al fresco della montagna nei pressi di un rifugio senza camminare e faticare: oltre il paio di ore ci si annoia parecchio.

L’anno scorso sono anche andato ,per 24 ore, in un campeggio sul lago e mi è piaciuto molto: acqua non salata e bella fresca, spiaggia di ghiaia, docce e cessi, birra molto buona e pizza serale. Ma penso che dopo un paio di giorni mi romperei le balle.
Gironzolare è impensabile: la zona del lago di Como è un carnaio, trovare parcheggio è impossibile e il caldo fa la selezione naturale dei cardiopatici.

Ci sono passato giusto domenica pomeriggio mentre tornavo da una notte in montagna: un formicaio di persone, code di auto alla ricerca di un parcheggio anche a pagamento, 1,50 euro all’ora per poter scendere dalla macchina.
Domenica c’ho messo 2 euro e quindi alla fine il gelato mi è costato praticamente 4,50 euro. Almeno ho visto un po’ di belle chiappe (ma quest’anno, alle under 35, sono vietati i costumi che non siano tanga???).
Andando via nel primo pomeriggio ho potuto vedere una coda pazzesca in senso contrario e più tardi, verso il tramonto, ho goduto 🙂 guardando su google-traffic la situazione sulla strada del ritorno verso le città. Da spararsi.

Mi piace la libertà nei weekends, nei ponti, ma far passare 2 o 3 settimane è diverso.
Sarebbe roba da fare un viaggio in Norvegia, se questo dannato covid non rendesse tutto più complesso. E poi io non sono tipo da viaggio inteso come aereo/estero/albergo il tutto da organizzare e prenotare mesi prima…
Va be’, è lunedì, fa caldo e ho voglia di lamentarmi.

Pubblicato da LatteScaduto

Tutto scade, prima o poi...

10 pensieri riguardo “Idee per ferie estive da single?

  1. Ti avrei scritto campeggio, in effetti. Anche diversi campeggi, giusto per avere la comodità dei bagni a disposizione. Un tour di campeggi in alta quota per cambiare ogni 2-3 giorni le passeggiate da poter fare. Ti potrei consigliare la Valle d’Aosta, di sicuro non ti annoieresti. Il viaggio all’estero tienilo per il prossimo anno e speriamo bene che non ci sia più il covid a rompere i maroni

    "Mi piace"

      1. Esatto, rimani fermo ma per pochi giorni, puoi disporre dei bagni e alleggerirti durante le passeggiate diurne. Se vuoi consigli sui possibili trekking in Valle d’Aosta, non hai che da chiedere 🙂

        Piace a 1 persona

    1. Lo conosco. Lo apprezzavo quando il forum era molto frequentato da gente comune che proponeva gite, uscite, ecc.
      Adesso il forum è vuoto. Resta il sito come agenzia viaggi.
      Penso che lo utilizzerei solo con lo scopo di avere compagnia oppure nel caso volessi fare un viaggio importante all’estero, altrimenti non ci vedo proprio il motivo.

      "Mi piace"

  2. Hai mai preso un appartamentino in affitto? Si trovano anche per una settimana o meno. Da lì puoi partire per le escursioni sui monti. E nei paesini si socializza facilmente.
    Ma conosco già la risposta: non ti piace. 😆 Quindi mi ritiro in buon ordine. 😇

    "Mi piace"

      1. Mi sembra un’ottima soluzione: hai una bella stanza tutta tua e poi sei libero di girare e mangiare dove vuoi. Qualche comodità non guasta. 😇 In fondo è un buon compromesso fra una vacanza in stile selvaggio e una vacanza troppo city-style. 🤗 Ma chissà perché sospetto che sceglierai un’altra strada. 🙃

        Piace a 1 persona

        1. 😀 😀 😀
          Vedrò il risultato del cardiogramma sotto sforzo e vedrò anche come me la sentirò quando sarà il momento.
          Ho anche comprato la macchinetta per provare la pressione… sigh… come gli anziani…. 😥
          Se va tutto bene… mah… per ora avrei una mezza idea di fare il cammino di Oropa, che parte dalla soffocante pianura per poi finire in montagna. Dovrebbe essere infernale solo il primo giorno, poi sarebbe collina già dal secondo.
          Il cammino dura solo 3-4 giorni (si può dormire in ostelli o B&B), ma arrivato a destinazione ci sono molte possibili scelte per proseguire stando in quota.
          Conto di dormire nelle strutture, ma per essere mentalmente più libero e non per forza vincolato dalla disponibilità di posti, mi porterei comunque una minuscola e leggerissima tenda che ho appena preso su amazon.

          Piace a 1 persona

  3. Puoi recarti in Germania o in Austria. Ci sono sentieri e piste ciclabili a bizzeffe, bed&breakfast dove si mangia e si dorme con 20 euro. Patate, carne di maiale e birra. Se “succede qualcosa” sei a un passo dall’Italia e non ci metti niente a tornare. Anche la Slovenia è una meta bellissima – penso al parco nazionale del Triglav. Laghi e campeggi nudisti ancora più a buon mercato.
    Il virus cinese non è una scusa valida per non andare all’estero. Posso capire il Bangladesh o l’India, ma l’Europa ha una situazione molto meno preoccupante.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: